Crea sito

CINEMA. CHI E’ IL MIGLIOR DRACULA DEL CINEMA?

TUTTO EBBE INIZIO NEL LONTANO 1897- “DRACULA” (romanzo di BRAM STOKER).

LA VITA DI BRAM STOKER E LA NASCITA DI UN MITO LETTERARIO- Il romanziere irlandese Abraham STOKER (1847-1912), detto Bram, nella vita faceva l’assistente personale dell’attore Henry Irving oltre che il direttore economico del Lyceum Theatre di Londra (di proprietà dello stesso Irving). Ci mise sette anni Stoker a scrivere il suo romanzo di vampiri, “Dracula”, pubblicato per la prima volta nel 1897. Quando lo scrittore morì, nel 1912, non ebbe però il piacere di vedere neppure una delle infinite trasposizioni cinematografiche dedicate al “suo” personaggio. Quando Stoker venne a mancare, il cinema era poco più che una carrellata di immagini mute e piuttosto slegate tra loro. La settima arte era in una fase troppo embrionale, narrativa: quella, per intenderci, in cui le immagini mute venivano spiegate da un narratore in sala. Mancavano ancora tre anni a “Nascita della Nazione” di D. Griffith, universalmente considerato il primo vero film nel senso moderno del termine. Chissà cosa avrebbe detto Bram Stoker davanti al successo clamoroso del suo vampiro più celebre; chissà cosa avrebbe pensato vedendolo diventare la dark- icon letteraria per antonomasia. Chissà come Bram avrebbe commentato le centinaia di trasposizioni (molte delle quali “non accreditate” in questa lista) tra cinema, tv e teatro. Non lo sapremo mai.

PS- Si dice che, per scrivere “Dracula”, Bram Stoker si ispirò all’incontro avvenuto nel 1890 con il professore ungherese Arminius Vambery, il quale aveva raccontato la leggenda del principe rumeno Vlad Tepes Dracul. La prima versione di celluloide del “principe delle tenebre” è datata 1922 e curiosamente non c’è il nome nel titolo, dato che il film provocò una causa per violazione di copyright da parte degli eredi dello stesso Stoker.

Il romanzo del 1897 creò non solo un personaggio diventato poi indelebile nell’immaginario collettivo, ma un filone,

RIPERCORRIAMO LA LUNGA EPOPEA DEL PRINCIPE DELLE TENEBRE SUL GRANDE SCHERMO [fonte wiki]

DRACULA FASE 1- BELA LUGOSI

1922- “Nosferatu, il vampiro” (F. W. Murnau), muto

1927- “Nosferatu, il principe della notte” (di H. Deane e J.L. Baldertston). Spettacolo teatrale con Bela Lugosi nei panni di Dracula e Edward Van Sloan in quelli di Van Helsing

1931- “Dracula” (T. Browning)

1936- “La figlia di Dracula” (G. Holden)

1943- “Il figlio di Dracula” (Lon Chaney jr.)

1944- “Al di là del mistero” (J. Carradine)

1945- “La casa degli orrori” (J. Carradine)

1948- “Il cervello di Frankenstein” (J. Carradine)

FASE HAMMER- CHRISTOPHER LEE (…e KLAUS KINSKI)

 

1958- “Dracula il Vampiro” (T. Fisher)

1960- “Le spose di Dracula” (T. Fisher)

1966- “Dracula, principe delle tenebre” (T. Fisher)

1967- “Per favore, non mordermi sul collo” (Prima Parodia comica- R. Polansky)

1968- “Le amanti di Dracula” (F. Francis)

1969- “Il conte Dracula” spagnolo. (J. Franco)

1970- “Una messa per Dracula” (P. Sasdy) e “Il marchio di Dracula” (R. W. Baker)

1972- “Dracula colpisce ancora” (A. Gibson)

1973- “I satanici riti di Dracula” (A. Gibson)

1974- “La leggenda dei 7 vampiri d’oro” (R. W. Baker)

1974- “Dracula cerca sangue di vergine… e morì di sete” (P. Morrisey. Prodotto da A. Warhol)

1974- “Vampira” (C. Donner)

1976- “Dracula padre e figlio” (Edouard Molinaro)

1977- “Dracula” (vers. televisiva BBC e remake dello spettacolo teatrale del 1927)

1978- “Zoltan, il mastino di Dracula” (A. Antonini)

1979- “Dracula” (J. Badham) 1979- “Amore al primo morso” (Stan Dragoti)

1979- “Nosferatu, il principe della notte (W. Herzog)

DRACULA FASE 3- DRACULA DUEMILA

1992- “Dracula, di Bram Stoker” (F.F Coppola)

1995- “Dracula, morto e contento” (Parodia di M. Brooks)

2000- “Dracula’s Legacy, il fascino del male” (P. Lussier) 2000- “L’ombra del vampiro” (E.E. Merhige)

2002- “Dracula. Pages from a virgin’s diary” (Balletto. Guy Madden)

2004- “Van Helsing” (S. Sommers)

2012- “Dracula 3D”(D.Argento) – le prime recensioni non sono proprio entusiasmanti…

MA CHI E’ STATO IL MIGLIOR DRACULA CINEMATOGRAFICO? SIETE PER IL LEGGENDARIO BELA LUGOSI, PER IL FUNEREO CHRISTOPHER LEE, PER IL MISTERIOSO GARY OLDMAN, LO SPASSOSISSIMO LESLIE NIELSEN O L’ULTIMO THOMAS KRETCHMANN?

Author: copyisteria

Share This Post On

2 Comments

  1. Bela Lugosi, senza dubbio. Etereo, orientale, sottile. E il suo mitico accento ha caratterizzato il personaggio per l’intero secolo. Comunque, anche Christopher Lee è stato grande, èerò resta un gradino sotto. Gli altri sono un po’ troppo moderni!

    Post a Reply
    • Forse hai ragione, anche se ho sempre subito il fascino dark di mr. Lee

      Post a Reply

Rispondi a copyisteria Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Powered by AlterVista


Seo Wizard powered by http://seo.uk.net